Tabelle e anagrafica articoli

Tabelle comuni

Agenti

Modifica dimensione codice agente

Modificata la dimensione del campo "Codice agente", che passa dai 2 caratteri attuali a 20 caratteri.

La modifica ha comportato la rivisitazione di molte tabelle del database e di molteplici funzionalità ad essi correlati, si raccomanda di leggere la sezione relativa a questo tema nella documentazione tecnica.

Nuova scheda "Classificazioni"

Nel programma "Agenti" è stata aggiunta una nuova scheda, denominata "Classificazioni" che consente di attribuire, all'agente in gestione, le classificazioni desiderate scegliendole tra i valori caricati nelle/nel:

- Macroarea

- Area

- Zona

- Macrocategoria

- Categoria

- Sottocategoria

- Raggruppamento 1

- Raggruppamento 2

- Raggruppamento 3

 

Resi disponibili i filtri per la classificazione agenti nei "Giri visite"

Resi disponibili, nei limiti di elaborazione, dell'utility "Recupera elenco clienti" i nuovi campi della classificazione agenti:

- Macroarea agente

- Area agente

- Zona agente

- Macrocategoria agente

- Categoria agente

- Sottocategoria agente

- Raggruppamento 1 agente

- Raggruppamento 2 agente

- Raggruppamento 3 agente

Console classificazione agenti

Nuovo programma classificazione agenti.

Il nuovo programma permette di codificare, unicamente secondo una struttura gerarchica, le anagrafiche delle aree tematiche sotto riportate che andranno associate agli agenti nella scheda "Classificazioni" presente nel programma "Agenti". La classificazione assegnata a ciascun agente, suddivisa nelle diverse aree tematiche, consente di ottimizzare l'organizzazione e la ricerca degli stessi nelle elaborazioni statistiche, nelle provvigioni di vendita e nei filtri dei vari programmi di interesse. La struttura del programma ricalca l'impostazione grafica e la funzionalità della "Console classificazione clienti/fornitori".

- Macroaree

- Aree

- Zone

- Macrocategorie

- Categorie

- Sottocategorie

- Raggruppamenti 1

- Raggruppamenti 2

- Raggruppamenti 3

Come per la console anzi citata anche i raggruppamenti presenti in questo programma sono utilizzabili con specifici significati definiti dalle esigenze aziendali e sono indipendenti tra loro: vanno a sommarsi alle possibilità offerte dalla classificazione geografica (macroarea, area, zona) e per categoria (macrocategoria, categoria, sottocategoria), per consentire una più precisa differenziazione tra gli agenti.

Aspetto dei beni

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Aspetto dei beni”, la gestione delle descrizioni in lingua. Accanto al campo "descrizione" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. Il campo mostrerà la descrizione nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Causali trasporto

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Causali di trasporto”, la gestione delle descrizioni in lingue. Accanto al campo "descrizione" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. Il campo mostrerà la descrizione nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Console classificazione clienti/fornitori

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Console classificazione clienti/fornitori”, la gestione delle descrizioni in lingua. Accanto ai campi "descrizione" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. I campi mostreranno le descrizioni nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Imballo

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Imballo”, la gestione delle descrizioni in lingua. Accanto al campo "descrizione" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. Il campo mostrerà la descrizione nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Testi fissi

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Testi fissi”, la gestione delle descrizioni in lingua. Accanto ai campi "Descrizione" e "Testo" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. Il campo mostrerà la descrizione nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Vettori

Consentito l'inserimento di più codici vettori sulla stessa anagrafica generale.

Implementata la possibilità di inserire più codici vettori collegati alla stessa anagrafica generale per consentire di inserire in archivio il medesimo vettore ma con targhe diverse. Per facilitare il caricamento dei vettori è stata resa visibile, in griglia, la colonna "Targa".

Tabelle e parametri di magazzino

Parametri di magazzino

Sezione Blocco/Assegnazione merci: nuovo parametro Evasione tutti i depositi

Con la presente versione è stato introdotto una nuova lista di selezione che consente la scelta della modalità di evasione dalla Console blocco/assegnazione, tale parametro è abilitato solo in caso di attivazione della modalità multideposito.

Evasione deposito dell’ordine/Evasione tutti i depositi

La lista di selezione consente di selezionare la modalità di evasione dalla maschera di Riepilogo della Console blocco/assegnazione, le opzioni sono:

  • Evasione deposito dell’ordine: tale modalità è l’unica possibile se non attiva la modalità multideposito; in caso di gestione multideposito l’utente può comunque attivare l’evasione solo dal deposito dell’ordine obbligando quindi alla gestione dei documenti di trasferimento per consentire il trasferimento del blocco dal deposito di blocco a quello dell’ordine.
  • Evasione tutti i depositi: tale opzione è gestibile solo in caso di attivazione del multideposito e consente di effettuare l’evasione anche da depositi diversi da quello dell’ordine cliente senza la necessità di trasferire quindi il blocco al deposito dell’ordine attraverso i documenti di trasferimento.

Nuovo parametro Validazione UM articoli e righe doc.

Implementato un nuovo parametro della configurazione dei parametri di magazzino, “Commerciale\Tabelle e anagrafica articoli\Tabelle e parametri di magazzino\Parametri di magazzino”, per consentire la scelta tra, valorizzare liberamente un codice unità di misura oppure utilizzare obbligatoriamente solo le unità di misura codificate. Di seguito i dettagli:

Validazione UM articoli e righe doc.:

Il nuovo parametro aggiunto nella scheda “Parametri vari”, presenterà due possibili scelte:

  • Nessuna: il programma permetterà all’utente di inserire manualmente una qualsiasi unità di misura anche se non codificata
  • Da Tabella unità di misura: con tale modalità il programma non permetterà di inserire liberamente una qualsiasi unità di misura ma bisognerà obbligatoriamente sceglierla tra le unità di misura codificate.

I campi sottoposti alla gestione del nuovo parametro saranno le varie UM presenti in anagrafica articoli:

  • UM1
  • UM2
  • UM Peso
  • UM Capacità
  • UM Dimensione
  • UM Volume

Gli stessi campi verranno sottoposti al controllo del nuovo parametro dai programmi:

  • Anagrafica articoli
  • Articoli clienti
  • Articoli fornitori
  • Emissione diretta documenti (Per i campi gestiti)
  • Trasformazione Documenti (Per i campi gestiti)

Nuovo parametro su scheda Blocco e assegnazione merci

Con la presente versione è stato introdotto un nuovo parametro all'interno della scheda Magazzino --> Blocco/assegnazione merci: "Priorità blocco assegnazione", tale campo viene utilizzato dalla procedura in caso di importazione documenti in presenza di situazione di ambiguità per decidere l'ordine con cui procedere al blocco/assegnazione della merce rispetto ai documenti coinvolti. Il campo permette di selezionare un codice priorità creato attraverso il programma "Priorità valutazione righe ordini".

Sezione Blocco/Assegnazione merci: nuovo parametro Evasione tutti i depositi

Con la presente versione è stato introdotto una nuova lista di selezione che consente la scelta della modalità di evasione dalla Console blocco/assegnazione, tale parametro è abilitato solo in caso di attivazione della modalità multideposito.

Evasione deposito dell’ordine/Evasione tutti i depositi

La lista di selezione consente di selezionare la modalità di evasione dalla maschera di Riepilogo della Console blocco/assegnazione, le opzioni sono:

Evasione deposito dell’ordine: tale modalità è l’unica possibile se non attiva la modalità multideposito; in caso di gestione multideposito l’utente può comunque attivare l’evasione solo dal deposito dell’ordine obbligando quindi alla gestione dei documenti di trasferimento per consentire il trasferimento del blocco dal deposito di blocco a quello dell’ordine.

Evasione tutti i depositi: tale opzione è gestibile solo in caso di attivazione del multideposito e consente di effettuare l’evasione anche da depositi diversi da quello dell’ordine cliente senza la necessità di trasferire quindi il blocco al deposito dell’ordine attraverso i documenti di trasferimento.

Causali di magazzino

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Causali di magazzino”, la gestione delle descrizioni in lingua. Accanto al campo "descrizione" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. Il campo mostrerà la descrizione nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Confezioni

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Confezioni”, la gestione delle descrizioni in lingua. Accanto al campo "descrizione" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. Il campo mostrerà la descrizione nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Console classificazione articoli

Descrizione in lingua

E’ stata implementata, nel programma “Console classificazione articoli”, la gestione delle descrizioni in lingua. Accanto ai campi "descrizione" è stato aggiunto un pulsante per inserirla anche in altre lingue. I campi mostreranno le descrizioni nella lingua dell’azienda corrente, come anche la griglia di visualizzazione. Se per alcuni record la descrizione nella lingua dell’azienda corrente non è presente, verrà mostrata la cella vuota.

Depositi

Gestione NIC con localizzazione Francese

Se impostata in anagrafica azienda la localizzazione Francese è visibile il pulsante "Gest. coll." (Gestioni Collegate) con la voce "Numero Interno di Classificazione" che consente di accedere alla gestione della tabella corrispondente in cui ad ogni deposito è possibile associare il corrispondente numero NIC (SIRENE), "Numéro Interne de Classement".

Articoli di magazzino

Anagrafica articoli estesa

Aggiunti nuovi campi alla lookup articoli di magazzino

Alla lookup standard degli articoli di magazzino sono stati aggiunti i seguenti campi:

  • UM 2
  • Fattore di conversione
  • Modalità di calcolo Qta 1
  • Codice nomenclatura
  • Data creazione
  • Data ultima variazione

Aggiunto il flag "Proposta deposito di versamento".

Per poter impostare automaticamente il deposito di riga, in alternativa al deposito di testata, al cambio del codice articolo, sull’anagrafica degli articoli di magazzino è stato aggiunto nella scheda "Contropartite, flag" un nuovo check, “Proposta deposito di versamento”, spento di default.

Abilitando tale flag, contestualmente all'attivazione di uno dei due nuovi flag inseriti nella personalizzazione documento (Versamento/Pianificazione), nella movimentazione di riga il programma andrà a modificare le logiche di recupero del deposito.

Per le logiche di recupero dei depositi vedi note: "Recupero automatico del deposito di riga (Versamento/Pianificazione) al cambio del codice articolo" in "Emissione diretta documenti".

Articoli alternativi

Nuovo parametro per gestione relazione inversa articoli alternativi.

Prima di tale implementazione, nel programma degli "Articoli alternativi", se si stabiliva che l'articolo A, aveva come articolo alternativo l'articolo B, il programma creava automaticamente la relazione inversa ovvero, per l'articolo B inseriva in automatico l'articolo l'alternativo A.

Inserito il nuovo parametro, "Crea relazione art. alternativi", nei "Parametri di magazzino" con il quale l'utente potrà decidere se mantenere questo automatismo oppure stabilire manualmente gli articoli alternativi per ogni specifico articolo.

E' opportuno precisare che se il parametro è disabilitato, se si ha la necessità di creare\eliminare delle relazioni inverse, queste dovranno essere create\eliminate in modo manuale.

Utility

Console cambio stato articoli

Implementazioni effettuate alla console cambio stato articoli

  1. Nella scheda "Ente validazione" è stata aggiunto il nuovo campo "Stato di partenza".

Tale campo rappresenta il valore di partenza dello stato articolo nel processo di validazione e serve per definire quali articoli devono essere recuperati dal processo di validazione e permette di definire un processo che porta lo stato di un articolo indietro: per esempio, uno stato potrebbe passare da "In Uso" a "Dismesso" o a "In esaurimento". Anche in questo caso è necessario prevedere la validazione di un campo fisico o meglio di un campo logico.

Differenti enti di validazione potranno avere un medesimo stato di partenza e di arrivo, ciascuno controllando diversi campi di validazione. Solo quando entrambi avranno terminato la validazione di propria competenza si otterrà un avanzamento di stato.

Quando lo stato torna indietro, i visti manuali saranno azzerati, in modo che se per esempio un articolo fosse passato da "In Uso" a "In progettazione", non potrebbe passare di nuovo automaticamente da "In progettazione" a "In Uso" appoggiandosi alla vistatura manuale già eseguita in precedenza, ma sarebbe necessario apporre di nuovo il visto.

Per garantire il corretto flusso di autorizzazione delle anagrafiche articolo si è ravvisata la necessità di modificare l'anagrafica articoli. Pertanto, se dai parametri di magazzino è attivo l'utilizzo della console cambio stato, sarà consentito il salvataggio dell'articolo solo se i campi utilizzati come criterio di raggruppamento nella scheda "Selezione entità", della console cambio stato, sono valorizzati

  1. Nella scheda "Dettaglio ente di validazione" è stato aggiunto il flag "Il valore Zero non è significativo".

Per i campi numerici si consiglia di abilitare tale casella quando si desidera che il valore 0 non venga considerato come un valore significativo, ciò comporta che l’utente è obbligato ad indicare un valore diverso da zero. I valori numerici solitamente non si presentano mai come campi vuoti, non abilitando tale indicatore, il valore 0 è considerato valido. Questa funzione è valida se è attivo il precedente parametro "Obbligatorio indicare un valore nel campo".

  1. Nella scheda "Associazione entità-ente validazione" è stato aggiunto il pulsante "Dettaglio". Il pulsante permette di visualizzare, per l’ente selezionato, l’elenco dei campi precedentemente scelti per la validazione e consente eventualmente di disabilitare\abitare specifici campi presenti in tale elenco.

Variazione anagrafica articoli

Aggiunto tra gli elementi modificabili il flag "Proposta deposito di versamento"

Aggiunto il flag "Proposta deposito di versamento" tra gli elementi modificabili con l'utility "Variazione anagrafica articoli"

 

Duplicazione articoli di magazzino

Aggiunta nuova casella "Crea ciclo come articolo"

Aggiunta nuova casella di selezione “Crea ciclo come articolo” (qualora nei “Parametri generali” della produzione” scheda “Parametri cicli” sia selezionata la casella “Creazione automatica codice ciclo uguale a codice articolo". La casella risulta essere selezionata di default, nel caso in cui venga deselezionata la procedura non crea un nuovo codice ciclo, ma si limiterà ad associare al nuovo codice articolo il ciclo presente nella casella “Articolo origine”.