Schedulazione

Come molti programmi di Business, è possibile creare dei preset di selezioni per l'estrazione e l'importazione dei dati. Premendo la combinazione di tasti Ctrl-alt-F5, viene creata una cartella nel disco C:\ chiamata SchedulazioniiB. In tale cartella vengono inoltre creati i file Export.bub e Import.bub.

Tali file possono essere passati, da linea di comando, al programma Busnet.exe per l'esecuzione in modalità batch.

Oltre ai files con estensione .bub vengono anche creati i batch di lancio Export.bat e Import.bat.

Esempio di file .bat:

"C:\Bus\Busnet.exe" admin . ACME business BNIEIBUS /B c:\bus\asc\bnieibus.bub

dove:

Parametro Descrizione
c:\bus\busnet.exe Nome dell'eseguibile di Business (ricordarsi di precedere il nome del file con il percorso corretto dell'eseguibile es: c:\Bus\Busnet.exe oppure c:\program files\Busnet.exe)
admin Utente di Business con privilegi amministrativi
. Password dell'utente. Usare il punto se la password non è impostata
ACME Nome dell'azienda (da non confondere con il codice dell'azienda riportato nei files bub)
business Nome del profilo Business
/B Parametro fisso per il lancio da linea di comando di una specifica DLL
c:\bus\asc\bnieibus.bub Nome del file BUB completo di percorso con le configurazioni di lancio

Fare riferimento alla documentazione ufficiale NTS per i dettagli tecnici.

Pianificazione

L'operazione descritta in precedenza crea anche 2 pianificazioni standard. Una alle ore 23.00 per l'export totale dei dati e una per l'import degli ordini ogni 30 minuti. Ovviamente tali schedulazioni possono essere modificata a piacimento.

Le pianificazioni create NON SONO attive di default e devono essere abilitate manualmente. Inoltre occorre apportare alcune modifiche nelle impostazioni che non possono essere fatte programmaticamente.

  1. Impostare il flag Nascondi a True
  2. Impostare l'esecuzione in modo da funzionare anche se l'utente non e' connesso (in questo caso verrà chiesta all'utente la password dell'utente windows).

Importante: L'utente con cui impostare la pianificazione deve essere lo stesso con cui gira Dropbox.

Il file Export.bat contiene al suo interno anche un comando per eseguire un kill di tutte le sessioni Dropbox e un restart subito dopo l'esportazione dei dati.

Questo comando è stato aggiunto per risolvere il problema di potenziali sessioni multiple di dropbox che possono essere lanciate da utenti Terminal Server.

Il kill e il restart del processo dropbox assicura che nella fase di upload dei files ci sia solo un processo attivo.